Al di là e al di qua di Spinoza: oggetto e posture dell’intelligere in Bourdeu e Foucault