EditorialE: Guerre per i diritti/guerre ai diritti? Globalizzazione e crisi della democrazia