MARCEL PAGNOL E IL CLICHÉ