In questo contributo di riflessione critica sui processi culturali e comunicativi che compongono gli attuali ambienti di vita si è rivelato fecondo il volgere lo sguardo al “Libro dei Libri”, punto di convergenza delle grandi narrazioni religiose dell’Occidente e dell’Oriente, dove si concreta la dimensione del testo quale dispositivo virtuale che si nutre delle illimitate attualizzazioni operate tramite la lettura. Nella lettura esegetica del Libro praticata dal metodo midrashico scrittura e oralità si con/fondono in una impronta antropologica che colloca in dimensione simultanea azione e conoscenza, astratto e concreto, teoria e prassi. Alla luce di una prospettiva metodologica transdisciplinare, il rapporto oralità/scrittura, snodo ineludibile nell’ambito della ricerca mediologica e utile alla comprensione degli odierni ambienti comunicativi, diventa qui centrale nel tracciare e seguire un’ulteriore filo narrativo che indaga e racconta del rapporto fra corpi e tecnologie e dell’erranza polisemica del Testo, prodigio di trasformazione e ponte per rinnovati immaginari.

Polisemie erranti

Paci G
2017

Abstract

In questo contributo di riflessione critica sui processi culturali e comunicativi che compongono gli attuali ambienti di vita si è rivelato fecondo il volgere lo sguardo al “Libro dei Libri”, punto di convergenza delle grandi narrazioni religiose dell’Occidente e dell’Oriente, dove si concreta la dimensione del testo quale dispositivo virtuale che si nutre delle illimitate attualizzazioni operate tramite la lettura. Nella lettura esegetica del Libro praticata dal metodo midrashico scrittura e oralità si con/fondono in una impronta antropologica che colloca in dimensione simultanea azione e conoscenza, astratto e concreto, teoria e prassi. Alla luce di una prospettiva metodologica transdisciplinare, il rapporto oralità/scrittura, snodo ineludibile nell’ambito della ricerca mediologica e utile alla comprensione degli odierni ambienti comunicativi, diventa qui centrale nel tracciare e seguire un’ulteriore filo narrativo che indaga e racconta del rapporto fra corpi e tecnologie e dell’erranza polisemica del Testo, prodigio di trasformazione e ponte per rinnovati immaginari.
978-88-7506-233-0
media, comunicazione, società
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12570/13434
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact