Il linguaggio barocco del potere tra religione e assistenza