Saggio monografico sul pittore Montano d'Arezzo, documentato a Napoli nei primi due decenni del '300, del quale si ricostruisce l'attività, anche durante gli ultimi anni del '200, in qualità di "pittore di corte" di Carlo II d'Angiò e soprattutto del figlio Filippo di Taranto, per i quali egli avrebbe realizzato non solo la grande 'Maestà' di Montevergine, ma anche affreschi e tavole nelle cappelle di patronato reale in San Lorenzo Maggiore a Napoli.

Montano d’Arezzo a San Lorenzo

LEONE DE CASTRIS, Pierluigi
2005

Abstract

Saggio monografico sul pittore Montano d'Arezzo, documentato a Napoli nei primi due decenni del '300, del quale si ricostruisce l'attività, anche durante gli ultimi anni del '200, in qualità di "pittore di corte" di Carlo II d'Angiò e soprattutto del figlio Filippo di Taranto, per i quali egli avrebbe realizzato non solo la grande 'Maestà' di Montevergine, ma anche affreschi e tavole nelle cappelle di patronato reale in San Lorenzo Maggiore a Napoli.
8851002266
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/155
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact