Contemporary man has changed his capacity of wondering against his ability in planning events and situations: is surrealism an answer through space and timein the urban dimension of identity?

L'uomo contemporaneo, espropriato della meraviglia dell'evento, è cittadino di una civitas nella quale il futuribile ha fagocitato il futuro e la programmazione ha sostituito la speranza. Il surreale può diventare, nel tempo come negli spazi, risoluzione delle contraddizioni della dimensione urbana dell'umano

La grande bellezza: civitas e identità fra macerie e futuribile

CASTELLANO, Clelia
2016

Abstract

L'uomo contemporaneo, espropriato della meraviglia dell'evento, è cittadino di una civitas nella quale il futuribile ha fagocitato il futuro e la programmazione ha sostituito la speranza. Il surreale può diventare, nel tempo come negli spazi, risoluzione delle contraddizioni della dimensione urbana dell'umano
978-88-96055-73-1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/172
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact