Tessendo un dialogo con i lavori di Francesco De Sanctis, nel saggio si mostra come in alcuni dei luoghi classici della modernità giuridica, dove viene celebrata solitamente la supremazia del potere legislativo su quello giudiziario, la funzione del giudice non è affatto irrilevante. Lo scopo è quello di rimettere in discussione alcuni nodi problematici, talvolta sottoposti a semplificazioni e a comodi appiattimenti nel nome del cosiddetto "ordine giuridico moderno", che si fa risalire a Hobbes. Proprio a Hobbes e a Montesquieu sono dedicate le due sezioni del saggio.

Le ragioni del giudice. In dialogo con Francesco De Sanctis

OMAGGIO, Vincenzo
2014

Abstract

Tessendo un dialogo con i lavori di Francesco De Sanctis, nel saggio si mostra come in alcuni dei luoghi classici della modernità giuridica, dove viene celebrata solitamente la supremazia del potere legislativo su quello giudiziario, la funzione del giudice non è affatto irrilevante. Lo scopo è quello di rimettere in discussione alcuni nodi problematici, talvolta sottoposti a semplificazioni e a comodi appiattimenti nel nome del cosiddetto "ordine giuridico moderno", che si fa risalire a Hobbes. Proprio a Hobbes e a Montesquieu sono dedicate le due sezioni del saggio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/205
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact