Il saggio ricostruisce storicamente il significato del detto: "cosa fatta capo ha" usato da Dante nel XXVIII dell'Inferno e ne propone una interpretazione nel contesto del canto.

“Capo ha cosa fatta” (Inf., XXVIII, 107)

Silvia Zoppi
2021

Abstract

Il saggio ricostruisce storicamente il significato del detto: "cosa fatta capo ha" usato da Dante nel XXVIII dell'Inferno e ne propone una interpretazione nel contesto del canto.
978-618-5329-54-9
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/21643
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact