Su alcuni affreschi trecenteschi in penisola sorrentina e le Madonne dell’umiltà nella Napoli angioina