Il saggio è dedicato ai monumenti sepolcrali della famiglia Spinelli nella chiesa napoletana di Santa Caterina a Formello. L'occasione è offerta dal rinvenimento dell'atto di commissione di due dei sepolcri (1578), scolpiti da Silla e Giovanni Antonio Longhi, scultori lombardi provenienti dall'Urbe.

«Il tutto fu fatto per mano di due eccellentissimi scultori detti Scilla e Giannotto, milanesi»: precisazioni sui sepolcri di Troiano e Giovan Vincenzo Spinelli in Santa Caterina a Formello

De Mieri S
2013

Abstract

Il saggio è dedicato ai monumenti sepolcrali della famiglia Spinelli nella chiesa napoletana di Santa Caterina a Formello. L'occasione è offerta dal rinvenimento dell'atto di commissione di due dei sepolcri (1578), scolpiti da Silla e Giovanni Antonio Longhi, scultori lombardi provenienti dall'Urbe.
978-88-498-4047-6
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/25032
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact