L’esperienza spirituale e carismatica di una oblata nata e cresciuta in una piccola e poverissima isola del golfo di Napoli si trasforma in opera di proselitismo attraverso numerosi centri della costa e offre l’occasione per un’analisi della trasformazione dei percorsi devozionali e dei destini femminili nelle comunità meridionali del Seicento.

Da Capri alla terraferma. L’esperienza di un “centro periferico” nei monasteri fondati da madre Serafina di Dio

FIORELLI, Vittoria
2005-01-01

Abstract

L’esperienza spirituale e carismatica di una oblata nata e cresciuta in una piccola e poverissima isola del golfo di Napoli si trasforma in opera di proselitismo attraverso numerosi centri della costa e offre l’occasione per un’analisi della trasformazione dei percorsi devozionali e dei destini femminili nelle comunità meridionali del Seicento.
88-495-1017-9
storia religiosa; donne; comunità monastiche femminili
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12570/3276
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact