Studio sulla ricorrenza e l'evoluzione concettuale della parola "unità" e della famiglia semantica ad essa collegata (unione, unitamente,colore unito)da Vasari a Lanzi. L'esame di oltre un centinaio di occorrenze del termine nell'opera del Vasari conduce alla conclusione che il termine abbia una doppia valenza. Da un lato, descrive un processo tecnico-operativo, particolarmente evidente nel contesto post-giottesco di pittori come Stefano Fiorentino e Giottino; dall'altro, comporta una valutazione critica del contributo che ogni artista è in grado di dare al processo evolutivo di perfezionamento dell'arte, grazie anche alla propria capacità di conferire "unione" alla propria opera. Nel contesto settecentesco ed illuminista della storiografia del Lanzi,il termine 'unità'non è più strumento di descrizione tecnica di singole opere, ma si allarga a sostanza concettuale del progetto stesso della storia e della storiografia. Come dire che senza un disegno unitario e una visione complessiva e concatenata delle cose d'arte, non è possibile farne storia.

Le parole della critica, tra Vasari e Lanzi

VARGAS, Carmela
2011

Abstract

Studio sulla ricorrenza e l'evoluzione concettuale della parola "unità" e della famiglia semantica ad essa collegata (unione, unitamente,colore unito)da Vasari a Lanzi. L'esame di oltre un centinaio di occorrenze del termine nell'opera del Vasari conduce alla conclusione che il termine abbia una doppia valenza. Da un lato, descrive un processo tecnico-operativo, particolarmente evidente nel contesto post-giottesco di pittori come Stefano Fiorentino e Giottino; dall'altro, comporta una valutazione critica del contributo che ogni artista è in grado di dare al processo evolutivo di perfezionamento dell'arte, grazie anche alla propria capacità di conferire "unione" alla propria opera. Nel contesto settecentesco ed illuminista della storiografia del Lanzi,il termine 'unità'non è più strumento di descrizione tecnica di singole opere, ma si allarga a sostanza concettuale del progetto stesso della storia e della storiografia. Come dire che senza un disegno unitario e una visione complessiva e concatenata delle cose d'arte, non è possibile farne storia.
978-88-6419-048-8
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/3336
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact