Un popolo si desta. Retorica postunitaria e celebrazioni tra scuole e città