Ricostruzione, sulla base di nuovi documenti, inventari di quadrerie, etc., dell'avvio del genere della natura morta a Napoli nel Seicento, con l'individuazione di nuove personalità, come Giacomo Coppola, la definizione del carattere caravaggesco di questo e di altri artisti, come ad esempio Luca Forte, e la messa a punto del rapporto con la natura morta romana coeva, da Crescenzi a Caroselli.

Qualche riflessione sulla natura morta a Napoli nei primi decenni del Seicento (Saggio introduttivo); Scheda dell’opera di Giacomo Coppola

LEONE DE CASTRIS, Pierluigi
2007

Abstract

Ricostruzione, sulla base di nuovi documenti, inventari di quadrerie, etc., dell'avvio del genere della natura morta a Napoli nel Seicento, con l'individuazione di nuove personalità, come Giacomo Coppola, la definizione del carattere caravaggesco di questo e di altri artisti, come ad esempio Luca Forte, e la messa a punto del rapporto con la natura morta romana coeva, da Crescenzi a Caroselli.
978-2-9529848-0-5
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/3463
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact