Schede: Battistello Caracciolo ("La Crocefissione"; "Fuga in Egitto"; Miracolo di Sant'Antonio da Padova"; "Andata al calvario"; "Cristo alla colonna"; "Ecce Homo"; "Venere e Adone"; "Assunzione della Vergine"; due bozzetti per la Cappella di San Gennaro in San Martino; "Madonna delle anime purganti"; "Compianto sul corpo di Abele"; copia da Battistello); Francesco De Maria, cerchia di ("Sacra Famiglia"); Pacecco De Rosa ("Maddalena in meditazione"); Giacomo Farelli ("Sant'Antonio e il Bambin Gesù"); Paolo Finoglio ("Sant'Aspreno battezzato da san Pietro"); Maestro dell'Emmaus di Pau ("Gesù tra i dottori"); Maestro della Maddalena (Carlo Sellitto?) ("Maddalena in meditazione"); Michele Regolia ("Cristo e san Francesco"); Carlo Sellitto ("San Carlo Borromeo"; "Santa Cecilia e angeli"); Andrea Vaccaro ("San Sebastiano"; "Maddalena penitente"; "Maddalena"; "San Francesco in adorazione della croce"; "Trionfo di David"; "Adorazione del vitello d'oro"; "Morte di san Giuseppe"; "Sacra famiglia con san Giovannino"; "Strage degli innocenti"; "Santa Cecilia alla spinetta"; "Santa Cecilia al violino"; "Maddalena"; "Santa Martire"; "La Madonna e San Felice di Cantalice"); Nicola Vaccaro (""Maddalena"; "Satiri"; Riposo in Egitto"; "Pellegrini in Emmaus"); più cinque schede di Ignoti napoletani del XVII secolo (tra gli altri, attribuzioni dubitative a Bartolomeo Bassante, a Giovambattista Spinelli e a Francesco De Maria).