Sullo sfondo di un'analisi del film Dogville di Lars von Trier, lo scritto propone una riflessione a partire dal saggio di Bachelard 'La poetica dello spazio' per ripensare le forme di cittadinanza e le pratiche identitarie: tra logiche dell'accoglienza e quelle di esclusione.

Essere nel(la) comunità

D'AMBROSIO, Maria
2016

Abstract

Sullo sfondo di un'analisi del film Dogville di Lars von Trier, lo scritto propone una riflessione a partire dal saggio di Bachelard 'La poetica dello spazio' per ripensare le forme di cittadinanza e le pratiche identitarie: tra logiche dell'accoglienza e quelle di esclusione.
978-88-96055-73-1
spazio sociale; costruzione dell'identità; soggetto nomade
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/3934
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact