Introduzione all’edizione italiana. Omnes et singulatim. Di ciò che divide, di ciò che unisce