Un caso di disturbo pervasivo non autistico dell’età evolutiva, alcune considerazioni cliniche e nosologiche