In 1764 a young Neapolitan nobleman, Giacinto Dragonetti, in the wake of the resounding success of the Dei delitti e delle pene(1762), writes Delle virtù e de' premi that highlights the need for an enlightened State rewards its best citizens. And how to reach the vitrues useful to the community, if not through education? Bernardo Tanucci enlightened Minister of the southern kingdom, entrusts to Giacinto Dragonetti the task of designing a reform of the schools in the shattered realm. The book, based on the unpublished manuscript of Dragonetti, reconstructs the enlightenment design, with programs of school hour, making the school the hub of a new model of coexistence, whose identity is the virtue of the individual citizen.

Nel 1764 un giovane nobile napoletano, Giacinto Dragonetti, sull'onda del clamoroso successo del Dei diritti e delle pene (1762), ne scrive come il continuum e il riflesso speculare con l'opera Delle virtù e de' premi con la quale evidenzia la necessità che uno Stato illuminato premi i suoi cittadini migliori. E come raggiungere la vitrù utile alla comunità, se non attraverso l'educazione? Bernardo Tanucci, illuminato ministro del regno meridionale, affida a Giacinto Dragonetti il compito di progettare una riforma delle disastrate scuole del reame. Il volume, partendo dal progetto manoscritto ed inedito di Dragonetti, ricostruisce il disegno illuministico, dettagliato fino ai programmi di ogni ora disciplinare, di fare della scuola il centro propulsore di un nuovo modello di convivenza, la cui cifra identitaria è la virtù del singolo cittadino.

ILLUMINISMO E DIDATTICA. IL PROGETTO DI GIACINTO DRAGONETTI PER LE SCUOLE DEL REGNO DI NAPOLI

MUSELLO, Margherita
2009

Abstract

Nel 1764 un giovane nobile napoletano, Giacinto Dragonetti, sull'onda del clamoroso successo del Dei diritti e delle pene (1762), ne scrive come il continuum e il riflesso speculare con l'opera Delle virtù e de' premi con la quale evidenzia la necessità che uno Stato illuminato premi i suoi cittadini migliori. E come raggiungere la vitrù utile alla comunità, se non attraverso l'educazione? Bernardo Tanucci, illuminato ministro del regno meridionale, affida a Giacinto Dragonetti il compito di progettare una riforma delle disastrate scuole del reame. Il volume, partendo dal progetto manoscritto ed inedito di Dragonetti, ricostruisce il disegno illuministico, dettagliato fino ai programmi di ogni ora disciplinare, di fare della scuola il centro propulsore di un nuovo modello di convivenza, la cui cifra identitaria è la virtù del singolo cittadino.
978-88-207-4702-2
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/5001
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact