The book aims to clarify some questions raised by the complex framework of EU social policy, which has been facing unprecedented changes imprinted by globalization and the transformation of the economy towards knowledge- activities based. Community social policy opens very interesting perspectives, which will facilitate shared actions to overcome the different conditions of social exclusion present in the European area. On the basis of a renewed model of development and an integrated approach oriented to the "social dimension" of the internal market, the Community institutions must rethink strategies for economic and social reform to be included in the framework of the Structural Funds, in the light of European Union enlargement.

Il lavoro intende chiarire alcuni quesiti posti dalla complessa impalcatura della politica sociale dell’Unione Europea, che si è trovata ad affrontare i cambiamenti senza precedenti impressi dalla globalizzazione e dalla trasformazione dell’economia verso attività basate sulla conoscenza. La politica sociale comunitaria apre prospettive oltremodo interessanti, che dovranno favorire azioni condivise per il superamento delle diverse condizioni di esclusione sociale presenti nell’area europea. Sulla base di un rinnovato modello di sviluppo e di un approccio integrato orientato alla “dimensione sociale” del mercato interno, le Istituzioni Comunitarie dovranno ripensare alle strategie di coesione economica e sociale da inserire nel quadro di riforma dei Fondi Strutturali, anche alla luce dell’allargamento dell’Unione Europea.

Esclusione e coesione: strategie di politica sociale in Europa

FARINA, Bianca Maria
2004

Abstract

Il lavoro intende chiarire alcuni quesiti posti dalla complessa impalcatura della politica sociale dell’Unione Europea, che si è trovata ad affrontare i cambiamenti senza precedenti impressi dalla globalizzazione e dalla trasformazione dell’economia verso attività basate sulla conoscenza. La politica sociale comunitaria apre prospettive oltremodo interessanti, che dovranno favorire azioni condivise per il superamento delle diverse condizioni di esclusione sociale presenti nell’area europea. Sulla base di un rinnovato modello di sviluppo e di un approccio integrato orientato alla “dimensione sociale” del mercato interno, le Istituzioni Comunitarie dovranno ripensare alle strategie di coesione economica e sociale da inserire nel quadro di riforma dei Fondi Strutturali, anche alla luce dell’allargamento dell’Unione Europea.
88-8292-263-4
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/5033
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact