Andrea Sabatini da Salerno. Il Raffaello di Napoli