Il principio di alternatività tra imposta sul valore aggiunto e imposta di registro