On-line communication, in particular in the field of finance and e-commerce, has adopted English as the means of communication among speakers of different languages. Like any language generated by real communicative needs, this 'variety' of English offers interesting perspectives of analysis at word level - the massive creation of neologisms - and also at text level - with the emergence of new text forms. The main aim of this research is that of contributing to trace the evolution of web communication, so as to identify the characteristics of that communicative competence in English which is particularly useful to enter the world of the professions.

Gli affari on-line sono una realtà tutt'altro che trascurabile e la lingua inglese ne è il veicolo d'elezione. In questo quadro l'inglese della New Economy trova un primo motivo di attenzione proprio nella sua ubiquità;e lo studioso scopre ben presto che, come ogni linguaggio nato da reali esigenze di comunicazione, si presta ad analisi di notevole interesse a tutti i livelli - dalla formazione di neologismi nel quadro dell'esigenza di una terminologia specifica fino all'organizzazione del testo in modo che sia più adatto a una fruizione attraverso la "pagina virtuale" costituita dallo schermo del computer. L'intento degli autori, entrambi provenienti anche da esperienze d'insegnamento in Facoltà di Economia, è stato quello di condurre un'indagine sull'inglese di questo settore nella convinzione che, al di là della sua utilità a fini pratici, anche questo linguaggio può contribuire molto efficacemente allo sviluppo dell'educazione linguistica, fino a costituirne il coronamento per coloro il cui traguardo è la padronanza degli strumenti per comunicare nel villaggio del XXI secolo. E pradronanza non significa solo conoscere ma anche saper riflettere sui meccanismi così da poter seguire le continue, quotidiane evoluzioni della comunicazione contemporanea.

L'inglese della New Economy. Analisi e didattica

DI SABATO, Bruna;
2004

Abstract

Gli affari on-line sono una realtà tutt'altro che trascurabile e la lingua inglese ne è il veicolo d'elezione. In questo quadro l'inglese della New Economy trova un primo motivo di attenzione proprio nella sua ubiquità;e lo studioso scopre ben presto che, come ogni linguaggio nato da reali esigenze di comunicazione, si presta ad analisi di notevole interesse a tutti i livelli - dalla formazione di neologismi nel quadro dell'esigenza di una terminologia specifica fino all'organizzazione del testo in modo che sia più adatto a una fruizione attraverso la "pagina virtuale" costituita dallo schermo del computer. L'intento degli autori, entrambi provenienti anche da esperienze d'insegnamento in Facoltà di Economia, è stato quello di condurre un'indagine sull'inglese di questo settore nella convinzione che, al di là della sua utilità a fini pratici, anche questo linguaggio può contribuire molto efficacemente allo sviluppo dell'educazione linguistica, fino a costituirne il coronamento per coloro il cui traguardo è la padronanza degli strumenti per comunicare nel villaggio del XXI secolo. E pradronanza non significa solo conoscere ma anche saper riflettere sui meccanismi così da poter seguire le continue, quotidiane evoluzioni della comunicazione contemporanea.
8849508247
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/5218
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact