An anthropological analysis of the variants of the myth of the sirens whose echo is echoed from one side of the Mediterranean to the other, and from one end of the curvature of time to the other. The main theme of this research is the mythical and ritual function - held over the centuries and in different contexts – played by this cross-cultural mythological hybrid. That continues to inhabit the contemporary imaginations taking new forms and functions. This book also seeks an answer to the riddle of the dual nature of the seductresses. A hybridity that invariably depicts them as half animal and half human . With a further articulation of the animal body that splits in turn in a semblant that assumes the form of a fish or of a bird. Fish-women and bird-women. Two hybrid bodies seemingly at odds on a symbolic level, but that share the same name of “siren” and the mythological corpus, which is interchangeable and mestizos, on a functional, symbolic and identity level. In this respect, the Homeric tale of the fatal encounter between Odysseus and the Sirens represents the original frame. A Pathosformel, according to the iconological interpretation of Aby Warburg, which still represents a challenge to the reason of the West.

Un’analisi antropologica delle varianti del mito delle sirene la cui eco è riecheggiata da una sponda all’altra del Mediterraneo e da un estremo all’altro della curvatura del tempo. Tema principale di questa ricerca è la funzione mitico-rituale ricoperta nei secoli e in diversi contesti da questo ibrido mitologico transculturale. Che continua ad abitare gli immaginari contemporanei assumendo forme e funzioni sempre nuove. Questo libro cerca inoltre una risposta all’enigma della doppia natura delle seduttrici. Un ibridismo che le raffigura immancabilmente come esseri per metà animali e per metà umani. Con un’ulteriore sotto articolazione del corpo animale che si sdoppia a sua volta in un sembiante talvolta ittimorfo e talaltra ornitomorfo. Donne pesce e donne-uccello. Due corpi ibridi apparentemente agli antipodi sul piano simbolico, ma che rispondono al medesimo nome di sirena e che condividono un corpus mitologico interscambiabile e meticcio sul piano funzionale, simbolico, identitario. Avendo nel racconto omerico dell’incontro fatale tra Odisseo e le sirene un fotogramma originario. Una Pathosformel, secondo l'interpretazione iconologica di Aby Warburg, che rappresenta tuttora una sfida lanciata alla ragione dell’Occidente.

L'ENIGMA DELLE SIRENE. DUE CORPI UN NOME

MORO, Elisabetta
2008

Abstract

Un’analisi antropologica delle varianti del mito delle sirene la cui eco è riecheggiata da una sponda all’altra del Mediterraneo e da un estremo all’altro della curvatura del tempo. Tema principale di questa ricerca è la funzione mitico-rituale ricoperta nei secoli e in diversi contesti da questo ibrido mitologico transculturale. Che continua ad abitare gli immaginari contemporanei assumendo forme e funzioni sempre nuove. Questo libro cerca inoltre una risposta all’enigma della doppia natura delle seduttrici. Un ibridismo che le raffigura immancabilmente come esseri per metà animali e per metà umani. Con un’ulteriore sotto articolazione del corpo animale che si sdoppia a sua volta in un sembiante talvolta ittimorfo e talaltra ornitomorfo. Donne pesce e donne-uccello. Due corpi ibridi apparentemente agli antipodi sul piano simbolico, ma che rispondono al medesimo nome di sirena e che condividono un corpus mitologico interscambiabile e meticcio sul piano funzionale, simbolico, identitario. Avendo nel racconto omerico dell’incontro fatale tra Odisseo e le sirene un fotogramma originario. Una Pathosformel, secondo l'interpretazione iconologica di Aby Warburg, che rappresenta tuttora una sfida lanciata alla ragione dell’Occidente.
978-88-8325-236-5
An anthropological analysis of the variants of the myth of the sirens whose echo is echoed from one side of the Mediterranean to the other, and from one end of the curvature of time to the other. The main theme of this research is the mythical and ritual function - held over the centuries and in different contexts – played by this cross-cultural mythological hybrid. That continues to inhabit the contemporary imaginations taking new forms and functions. This book also seeks an answer to the riddle of the dual nature of the seductresses. A hybridity that invariably depicts them as half animal and half human . With a further articulation of the animal body that splits in turn in a semblant that assumes the form of a fish or of a bird. Fish-women and bird-women. Two hybrid bodies seemingly at odds on a symbolic level, but that share the same name of “siren” and the mythological corpus, which is interchangeable and mestizos, on a functional, symbolic and identity level. In this respect, the Homeric tale of the fatal encounter between Odysseus and the Sirens represents the original frame. A Pathosformel, according to the iconological interpretation of Aby Warburg, which still represents a challenge to the reason of the West.
mito; ibridismo; metissage culturali; analisi del mito; antropologia di un mito
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/5232
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact