La tesi di fondo del volume consiste nella necessità che il diritto, inteso come principale forma di razionalizzazione dei comportamenti in funzione della realizzazione di interessi collettivi, riprenda il controllo sull'economia e possa in tal modo provvedere a limitare i danni che la diffusione planetaria del libersimo più estremo ha prodotto e continua a produrre. E ciò soprattutto al fine di evitare un ritorno a forme di ingiustizia e diseguaglianza su base censitaria tipiche dell'epoca feudale che sembravano definitivamente superate con l'avvento della modernità.

Le nuove feudalità. Società e diritto nell'epoca della globalizzazione

MAROTTA, Sergio
2007

Abstract

La tesi di fondo del volume consiste nella necessità che il diritto, inteso come principale forma di razionalizzazione dei comportamenti in funzione della realizzazione di interessi collettivi, riprenda il controllo sull'economia e possa in tal modo provvedere a limitare i danni che la diffusione planetaria del libersimo più estremo ha prodotto e continua a produrre. E ciò soprattutto al fine di evitare un ritorno a forme di ingiustizia e diseguaglianza su base censitaria tipiche dell'epoca feudale che sembravano definitivamente superate con l'avvento della modernità.
978-88-89946-15-2
feudalità; globalizzazione; diritto
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/5244
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact