Il silenzio è un concetto polisemico nella cultura occidentale, che nel corso dei secoli si è interrogata in vario modo sul valore del non detto, dell’inudibile, dell’ineffabile,ma anche sui significati del silenzio della natura. Nell’Età contemporanea esso ha comseguito un rilievocrescente. Aldous Huxley, nel suo Il silenzio del 1946, parlava di una « Età del rumore » e di un suo «assalto al silenzio», criticava principalmente la diffusione della radio nelle case che creava distrazione e dipendenza. Oggi, quest’era dominata dal frastuono dei motori, delle réclame,dei toni alti, è giunta drammaticamente a maturazione,denunciando il bisogno di un’inversione di rotta. La storia della parola silenzio dal Medioevo ai nostri giorni viene tracciata e considerata da studiosi di letteratura, storia delle idee, teatro, cinema e antropologia. Attraverso le accezioniche il silenzio ha assunto nei secoli, a partire dalle“Tre Corone” fino alle ultime sperimentazioni letterarie,vengono documentati in maniera inedita e originale alcuni nessi e influenze tra culture differenti per epoche e luoghi, nonché legami tra discipline diverse.

Silenzio. Atti del terzo Colloquio internazionale di Letteratura italiana. Napoli, 2-4 ottobre 2008

ZOPPI S
2012

Abstract

Il silenzio è un concetto polisemico nella cultura occidentale, che nel corso dei secoli si è interrogata in vario modo sul valore del non detto, dell’inudibile, dell’ineffabile,ma anche sui significati del silenzio della natura. Nell’Età contemporanea esso ha comseguito un rilievocrescente. Aldous Huxley, nel suo Il silenzio del 1946, parlava di una « Età del rumore » e di un suo «assalto al silenzio», criticava principalmente la diffusione della radio nelle case che creava distrazione e dipendenza. Oggi, quest’era dominata dal frastuono dei motori, delle réclame,dei toni alti, è giunta drammaticamente a maturazione,denunciando il bisogno di un’inversione di rotta. La storia della parola silenzio dal Medioevo ai nostri giorni viene tracciata e considerata da studiosi di letteratura, storia delle idee, teatro, cinema e antropologia. Attraverso le accezioniche il silenzio ha assunto nei secoli, a partire dalle“Tre Corone” fino alle ultime sperimentazioni letterarie,vengono documentati in maniera inedita e originale alcuni nessi e influenze tra culture differenti per epoche e luoghi, nonché legami tra discipline diverse.
978-88-8402-741-2
letteratura; lemma silenzio
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/5619
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact