Ieri e oggi: il magazzino "Incom" dalla pellicola infiammabile al supporto digitale