Nudus telo incessens. Una rilettura del "Doriforo" di Policleto