Il saggio riflette sul fatto che, pur nella pratica apparentemente solitaria della lettura, l’opera letteraria estende spazio e tempo del soggetto e lo sposta in una mutevole e molteplice possibilità di esperienza e conoscenza che necessita dell’altro, del differente, per realizzarsi. In particolare in questo scritto si indaga e si riflette nei panni del Piccolo principe - di Antoine de Saint-Exupery (1946).

L’essenziale del Piccolo Principe. Dispositivi normativi e pluralità di mondi

D'AMBROSIO, Maria
2019

Abstract

Il saggio riflette sul fatto che, pur nella pratica apparentemente solitaria della lettura, l’opera letteraria estende spazio e tempo del soggetto e lo sposta in una mutevole e molteplice possibilità di esperienza e conoscenza che necessita dell’altro, del differente, per realizzarsi. In particolare in questo scritto si indaga e si riflette nei panni del Piccolo principe - di Antoine de Saint-Exupery (1946).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/736
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact