Volume III of the new historical-critical edition of German sociologist Max Weber’s masterwork, Economy and Society, edited by Max Weber-Gesamtausgabe, includes the entire redaction of the “Sociology of Law”, as it was found among Max Weber’s papers (Nachlass). The renowned Rechtssoziologie is here presented in a totally new form, which tends to eliminate all the former arbitrary editorial choices concerning the order of the texts belonging to Economy and Society. The strictest philological rigorousness turns into an attentive analysis of the manuscripts and into a meticulous check of Weber’s possible sources. Most of all, it is made as much reference as possible to the contemporary discussion Weber took part to. Therefore the study of the connection between social beings and law institutions ends to be profoundly extended as for both dimensions and content. The historical origin of substantial and formal law, subjective rights and objective procedures, gets shaped into a unique and dense synthesis, which pays attention to the social genesis of law and to its subsequent effects on the different communities. Weber displays his immensely wide erudition in domains which are usually mastered by few specialists: nevertheless he adds to it a deep comprehensive look at the whole subject matter. That’s why brilliant and astonishing analogies are easily found, though differences are always strongly remarked: his narration manages to keep together Roman and Jew codifications, the revolutionary Code Civil and the medieval law books, common law and canon law. Moreover, this volume, whose publication took place in 2010 in Germany, also includes for the first time the Economy and Orders text, which presumptively descends from the research phase before 1912. It can therefore be connected to 1913 systematic essay about Some Categories of Interpretative Sociology.

Il volume III della nuova edizione storico-critica di Economia e Società curata dalla Max Weber-Gesamtausgabe contiene la stesura integrale della “sociologia del diritto” per come è stata ritrovata nel lascito (Nachlass) del sociologo tedesco. Caso unico dell’enorme laboratorio aperto da Weber attorno al progetto di Economia e società, siamo qui in presenza dei manoscritti originali, inclusa la mole amplissima di rielaborazioni e riscritture. La complessa costruzione sociologico-giuridica weberiana viene qui presentata in una veste del tutto inedita, che elimina l’arbitrarietà nella disposizione dei testi con cui è stata finora pubblicata Economia e società, integrandola con il massimo rigore filologico. Sottoposta ad un attento vaglio dei manoscritti traditi e ad un approfondito controllo delle fonti, con particolare riferimento alla discussione contemporanea di cui Weber era protagonista, la trattazione del nesso tra le formazioni sociali e le istituzioni giuridiche si presenta come un’officina in cui la vulcanica creatività tipizzante di Weber si affianca al suo approccio metodologico rigoroso. A questo volume, pubblicato in Germania nel 2010, è stato assegnato per la prima volta anche il testo introduttivo L’economia e gli ordinamenti, rimaneggiato in vista del saggio sistematico del 1913 su Alcune categorie della sociologia comprendente. Il lavoro di definizione categoriale lima le differenze tra costume, convenzione e diritto, mostrando la genesi dell’obbligazione giuridica dal tessuto delle comunità storiche, senza mai smarrire tuttavia, nel riferimento comunitario e associativo, il riferimento alle rappresentazioni soggettive individuali.A questo testo si annette la celebre Rechtssoziologie, oggi intitolata, con maggiore fedeltà alle intenzioni dell’autore, Le condizioni evolutive del diritto. Qui l’origine storica del razionalismo formale occidentale viene ricostruita in una sintesi di singolare pregnanza, attenta alla genesi sociale e politica degli istituti giuridici e ai conseguenti effetti del diritto nelle più diverse comunità. A una vastissima erudizione su campi solitamente riservati agli specialisti si accompagna in Weber un sapiente sguardo d’insieme, che non esita a connettere nella stessa narrazione Common Law e Civil Law, il diritto naturale moderno e le scuole del diritto islamico, le codificazioni di Roma e d’Israele, il Code Civil e le “consolidazioni” medievali, il diritto anglosassone e il diritto canonico, istituendo sorprendenti analogie senza mai smarrire il peso delle differenze specifiche.

Diritto. Economia e società. L'economia, gli ordinamenti e i poteri sociali. Lascito

Palma M
2016

Abstract

Il volume III della nuova edizione storico-critica di Economia e Società curata dalla Max Weber-Gesamtausgabe contiene la stesura integrale della “sociologia del diritto” per come è stata ritrovata nel lascito (Nachlass) del sociologo tedesco. Caso unico dell’enorme laboratorio aperto da Weber attorno al progetto di Economia e società, siamo qui in presenza dei manoscritti originali, inclusa la mole amplissima di rielaborazioni e riscritture. La complessa costruzione sociologico-giuridica weberiana viene qui presentata in una veste del tutto inedita, che elimina l’arbitrarietà nella disposizione dei testi con cui è stata finora pubblicata Economia e società, integrandola con il massimo rigore filologico. Sottoposta ad un attento vaglio dei manoscritti traditi e ad un approfondito controllo delle fonti, con particolare riferimento alla discussione contemporanea di cui Weber era protagonista, la trattazione del nesso tra le formazioni sociali e le istituzioni giuridiche si presenta come un’officina in cui la vulcanica creatività tipizzante di Weber si affianca al suo approccio metodologico rigoroso. A questo volume, pubblicato in Germania nel 2010, è stato assegnato per la prima volta anche il testo introduttivo L’economia e gli ordinamenti, rimaneggiato in vista del saggio sistematico del 1913 su Alcune categorie della sociologia comprendente. Il lavoro di definizione categoriale lima le differenze tra costume, convenzione e diritto, mostrando la genesi dell’obbligazione giuridica dal tessuto delle comunità storiche, senza mai smarrire tuttavia, nel riferimento comunitario e associativo, il riferimento alle rappresentazioni soggettive individuali.A questo testo si annette la celebre Rechtssoziologie, oggi intitolata, con maggiore fedeltà alle intenzioni dell’autore, Le condizioni evolutive del diritto. Qui l’origine storica del razionalismo formale occidentale viene ricostruita in una sintesi di singolare pregnanza, attenta alla genesi sociale e politica degli istituti giuridici e ai conseguenti effetti del diritto nelle più diverse comunità. A una vastissima erudizione su campi solitamente riservati agli specialisti si accompagna in Weber un sapiente sguardo d’insieme, che non esita a connettere nella stessa narrazione Common Law e Civil Law, il diritto naturale moderno e le scuole del diritto islamico, le codificazioni di Roma e d’Israele, il Code Civil e le “consolidazioni” medievali, il diritto anglosassone e il diritto canonico, istituendo sorprendenti analogie senza mai smarrire il peso delle differenze specifiche.
9788868434595
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/12500
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact