L'impossibile spazio del bando