L’oggetto poetico come poetato: Benjamin lettore di Hölderlin