La tirannide in una lettura psico-politica della Repubblica di Platone