Aspetti della ricezione italiana di Adorno: tra moralismo e letteratura