The work analyzes the special discipline of unauthorized payment transactions as far as the relationship between customer and intermediary is concerned (as ruled by Legislative Decree 27.01.2011, n.11, Italian legislation implementing directive 2007/64 / EC) , with the aim of carrying out a systematic reconstruction of the obligations existing on the part of the intermediary / lender, according to the restitution or compensation scheme, also in light of the rulings on the subject of interest on the amounts paid. The study starts from a critical analysis of the law, which presents diversified obligations for the lender based on the time in which the disputed transactions occurred and which is qualified in terms of primary and secondary obligation and aggravated liability or restitutio . The analysis of positive law is accompanied by the reconstruction of the orientations of the out-of-court body of the Financial Banking Arbitrator, which dictates effective law on the matter and whose decisions make possible to integrate the assessments on substantive law with results from probabtion. The contribution concludes with a glimpse of the scenarios of technological evolution of the authentication systems of payment transactions, considered suitable for providing a deflation of the dispute through ex ante mechanisms, in accordance with the purposes of promoting user trust and developing the services market. payments, an increasingly strategic objective of European Union law.

Il contributo analizza la disciplina speciale delle operazioni di pagamento non autorizzate nell’ambito del rapporto tra cliente e intermediario (come dettata dal d. lgs. 27.01.2011, n. 11, normativa italiana di recepimento della dir. 2007/64/CE), con l’obiettivo di operare una ricostruzione sistematica degli obblighi sussistenti in capo all’intermediario / prestatore, secondo lo schema restitutorio o risarcitorio, anche alla luce delle pronunce in tema di interessi alle somme liquidate. Lo studio muove dall’analisi critica dell’articolata normativa in oggetto, la quale presenta obblighi diversificati per il prestatore in base al tempo in cui si sono verificate le operazioni contestate e che viene riletta alla stregua delle categorie dell’obbligazione primaria e secondaria e quindi della responsabilità aggravata ovvero dell’obbligo restitutorio. L’analisi del diritto positivo è accompagnata dalla ricostruzione degli orientamenti dell’organo stragiudiziale dell’Arbitro Bancario Finanziario, che rappresenta il quasi esclusivo interprete del diritto effettivo in materia e le cui pronunce consentono di integrare le valutazioni in tema di diritto sostanziale con il giudizio probatorio. Il contributo si conclude con uno squarcio sugli scenari di evoluzione tecnologica dei sistemi di autenticazione delle operazioni di pagamento, ritenuti idonei a fornire una deflazione del contenzioso attraverso meccanismi ex ante, in conformità alle finalità di promozione di fiducia degli utenti e sviluppo del mercato dei servizi di pagamenti, obiettivo sempre maggiormente strategico del diritto dell’Unione europea.

Pagamenti non autorizzati tra responsabilità e restituzioni. Una rilettura del d.lgs. 11/2010 e lo scenario delle nuove tecnologie

CAGGIANO, Ilaria Amelia
2016

Abstract

Il contributo analizza la disciplina speciale delle operazioni di pagamento non autorizzate nell’ambito del rapporto tra cliente e intermediario (come dettata dal d. lgs. 27.01.2011, n. 11, normativa italiana di recepimento della dir. 2007/64/CE), con l’obiettivo di operare una ricostruzione sistematica degli obblighi sussistenti in capo all’intermediario / prestatore, secondo lo schema restitutorio o risarcitorio, anche alla luce delle pronunce in tema di interessi alle somme liquidate. Lo studio muove dall’analisi critica dell’articolata normativa in oggetto, la quale presenta obblighi diversificati per il prestatore in base al tempo in cui si sono verificate le operazioni contestate e che viene riletta alla stregua delle categorie dell’obbligazione primaria e secondaria e quindi della responsabilità aggravata ovvero dell’obbligo restitutorio. L’analisi del diritto positivo è accompagnata dalla ricostruzione degli orientamenti dell’organo stragiudiziale dell’Arbitro Bancario Finanziario, che rappresenta il quasi esclusivo interprete del diritto effettivo in materia e le cui pronunce consentono di integrare le valutazioni in tema di diritto sostanziale con il giudizio probatorio. Il contributo si conclude con uno squarcio sugli scenari di evoluzione tecnologica dei sistemi di autenticazione delle operazioni di pagamento, ritenuti idonei a fornire una deflazione del contenzioso attraverso meccanismi ex ante, in conformità alle finalità di promozione di fiducia degli utenti e sviluppo del mercato dei servizi di pagamenti, obiettivo sempre maggiormente strategico del diritto dell’Unione europea.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/1564
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact