Una legge elettorale che salvi il bipolarismo