Nota di Roberta Metafora Ribadendo la costante giurisprudenza formatasi durante il vigore della legge 319/1980, le Sezioni unite affermano che l'ordinanza che liquida il compenso ai periti e ai consulenti tecnici è resa in contraddittorio tra le parti e incide con carattere di definitività su diritti soggettivi. L'espressa previsione di inimpugnabilità, contenuta nell'ultimo comma dell'art. 15 del d.lgs. 150/2011, fa sì che avverso di essa sia esperibile il ricorso per cassazione ai sensi dell'art. 111 Cost., il cui termine breve decorre dalla notificazione dell'ordinanza e non dalla sua comunicazione.

Il dies a quo nel ricorso in cassazione avverso l’ordinanza conclusiva del giudizio di opposizione per la liquidazione delle spese di giustizia

Metafora
2020-01-01

Abstract

Nota di Roberta Metafora Ribadendo la costante giurisprudenza formatasi durante il vigore della legge 319/1980, le Sezioni unite affermano che l'ordinanza che liquida il compenso ai periti e ai consulenti tecnici è resa in contraddittorio tra le parti e incide con carattere di definitività su diritti soggettivi. L'espressa previsione di inimpugnabilità, contenuta nell'ultimo comma dell'art. 15 del d.lgs. 150/2011, fa sì che avverso di essa sia esperibile il ricorso per cassazione ai sensi dell'art. 111 Cost., il cui termine breve decorre dalla notificazione dell'ordinanza e non dalla sua comunicazione.
Semplicazioni rito (d.lgs. 150/2011) ricorso per cassazione termini
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12570/16812
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact