The sixth and last section of the Considérations sur les principaux événements de la Révolution française can be considered a sort of De l’Angleterre, as it is a well-structured analysis of the British political and social system. Despite containing cogent and sharp reflections, this section never received the due attention; therefore, the aim of this essay is to give this piece its well-deserved recognition. Firstly, the essay outlines the section’s structure and methodology, analyzes the critique of the political language employed by Madame de Staël, and lastly it accurately reconstructs the analysis of the British social and political system. The essay theorizes that the praising of monarchic England is not to be considered as a regression to moderate positions by the dernière Staël, but instead another assertion of Republican ideals. England is shown as a political role model because its institutions can guarantee its citizens individual freedom along with an active interest in and participation to the public affairs.

La sesta e ultima parte delle Considérations sur les principaux événements de la Révolution française contiene una sorta di De l’Angleterre, ossia un’analisi articolata del sistema politico e sociale inglese. Nonostante la rilevanza e l’acutezza delle riflessioni, queste pagine non hanno sinora ricevuto l’attenzione che meritano. Scopo di questo saggio è rimediare a questa lacuna, delineando dapprima la struttura e le metodologie di questa parte, analizzando l’operazione di critica del linguaggio politico in essa contenuto, infine ricostruendo in modo articolato l’analisi del sistema inglese. La tesi che si intende dimostrare è che l’elogio dell’Inghilterra monarchica, lungi dal rappresentare il ripiegamento moderato della dernière Staël, è condotto prevalentemente con argomenti e toni repubblicani. L’Inghilterra vi appare infatti un modello politico perché le sue istituzioni, oltre a garantire un’ampia libertà individuale, favoriscono l’interesse e la partecipazione dei cittadini alla cosa pubblica.

La dernière Stael: critica dell'antipolitica e spirito repubblicano

DE LUCA, Stefano
2018

Abstract

La sesta e ultima parte delle Considérations sur les principaux événements de la Révolution française contiene una sorta di De l’Angleterre, ossia un’analisi articolata del sistema politico e sociale inglese. Nonostante la rilevanza e l’acutezza delle riflessioni, queste pagine non hanno sinora ricevuto l’attenzione che meritano. Scopo di questo saggio è rimediare a questa lacuna, delineando dapprima la struttura e le metodologie di questa parte, analizzando l’operazione di critica del linguaggio politico in essa contenuto, infine ricostruendo in modo articolato l’analisi del sistema inglese. La tesi che si intende dimostrare è che l’elogio dell’Inghilterra monarchica, lungi dal rappresentare il ripiegamento moderato della dernière Staël, è condotto prevalentemente con argomenti e toni repubblicani. L’Inghilterra vi appare infatti un modello politico perché le sue istituzioni, oltre a garantire un’ampia libertà individuale, favoriscono l’interesse e la partecipazione dei cittadini alla cosa pubblica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/1717
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact