n un libro di Emiliano Brancaccio e Giacomo Bracci si punta il dito contro l'onorificenza dell’Accademia svedese smontando il “discorso del potere”: si analizza come il premio sia stato (quasi sempre) assegnato ad economisti mainstream che hanno sposato quel dogma dell'austerity che ci ha portato disastri sociali ed enormi diseguaglianze. Ma, oltre a smontare le tesi del pensiero neoclassico, gli autori ragionano sui rapporti tra scienza, ideologia ed economia arrivando a mettere in discussione la valenza stessa del Nobel.

E se abolissimo il Nobel per l’Economia?

MAROTTA, Sergio
2019

Abstract

n un libro di Emiliano Brancaccio e Giacomo Bracci si punta il dito contro l'onorificenza dell’Accademia svedese smontando il “discorso del potere”: si analizza come il premio sia stato (quasi sempre) assegnato ad economisti mainstream che hanno sposato quel dogma dell'austerity che ci ha portato disastri sociali ed enormi diseguaglianze. Ma, oltre a smontare le tesi del pensiero neoclassico, gli autori ragionano sui rapporti tra scienza, ideologia ed economia arrivando a mettere in discussione la valenza stessa del Nobel.
premio Nobel; paradigma neoclassico; potere
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/1933
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact