L’Omaggio (the Tribute) recalls the cultural biography of Pietro Toesca, Longhi’s own mentor, referring to the historiographical tradition of the second half of the nineteenth century, the period in which the former underwent his initial training. Longhi cites both Toesca’s main studies about Medieval and Modern Art History, and the political commitment he expressed in public istitutions. Longhi’s argument, albeit full of positive remarks, is characterised by subtle allusions about a certain number of differences in their methodology, especially in what Longhi himself wrote about the same issues covered by Toesca. This essay is focused on two significant aspects of the relationship between the two scholars: the period of Toesca’s education, strikingly different from Longhi’s, and some works about the Italian fifteenth century, in both cases bringing out a kind of debt Longhi might never have fully recognized to Toesca.

Scritto da Longhi per la conclusione della carriera accademica del proprio maestro, l’Omaggio ripercorre la biografia culturale di Toesca con osservazioni che vanno dall’accenno alla tradizione storiografica del secondo Ottocento, entro cui Toesca si formò, ai principali titoli bibliografici negli studi di storia dell’arte medievale e moderna, fino all’impegno civile e politico espresso nelle pubbliche istituzioni. Il discorso di Longhi, pur essendo largo di apprezzamenti positivi, risulta tramato di sottili allusioni a non poche differenze di metodo su ciò che Longhi stesso aveva scritto su argomenti simili a quelli frequentati da Toesca. In particolare, il saggio si sofferma su due aspetti che meglio esemplificano la dinamica tra i due: il periodo della formazione di Toesca, avvenuta dentro coordinate di riferimento molto diverse da quelle di Longhi, e alcuni lavori sul Quattrocento italiano, che dimostrano un debito di Longhi verso Toesca forse mai pienamente riconosciuto.

L'Omaggio a Toesca di Roberto Longhi: più che un omaggio, un testa a testa fra maestri

VARGAS, Carmela
2018

Abstract

Scritto da Longhi per la conclusione della carriera accademica del proprio maestro, l’Omaggio ripercorre la biografia culturale di Toesca con osservazioni che vanno dall’accenno alla tradizione storiografica del secondo Ottocento, entro cui Toesca si formò, ai principali titoli bibliografici negli studi di storia dell’arte medievale e moderna, fino all’impegno civile e politico espresso nelle pubbliche istituzioni. Il discorso di Longhi, pur essendo largo di apprezzamenti positivi, risulta tramato di sottili allusioni a non poche differenze di metodo su ciò che Longhi stesso aveva scritto su argomenti simili a quelli frequentati da Toesca. In particolare, il saggio si sofferma su due aspetti che meglio esemplificano la dinamica tra i due: il periodo della formazione di Toesca, avvenuta dentro coordinate di riferimento molto diverse da quelle di Longhi, e alcuni lavori sul Quattrocento italiano, che dimostrano un debito di Longhi verso Toesca forse mai pienamente riconosciuto.
L’Omaggio (the Tribute) recalls the cultural biography of Pietro Toesca, Longhi’s own mentor, referring to the historiographical tradition of the second half of the nineteenth century, the period in which the former underwent his initial training. Longhi cites both Toesca’s main studies about Medieval and Modern Art History, and the political commitment he expressed in public istitutions. Longhi’s argument, albeit full of positive remarks, is characterised by subtle allusions about a certain number of differences in their methodology, especially in what Longhi himself wrote about the same issues covered by Toesca. This essay is focused on two significant aspects of the relationship between the two scholars: the period of Toesca’s education, strikingly different from Longhi’s, and some works about the Italian fifteenth century, in both cases bringing out a kind of debt Longhi might never have fully recognized to Toesca.
Toesca; Longhi; critica d'arte
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/1964
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact