The contribution concerns the theme of family memories from the perspective of family “pedagogies”, focusing on parenting as a continuous learning process. Family memories are the result of the transformation processes that characterize the family not only as an institution but also as educational community. The need to understand these transformations through reflection on the dynamics that determine them requires the practice of pedagogical counselling as a support to the processes of transformation of parents as educators and adults in learning.

Il contributo affronta il tema delle memorie familiari dal punto di vista della pedagogia delle famiglie, focalizzando l’attenzione sulla genitorialità come processo di apprendimento continuo. Le memorie familiari sono il frutto dei processi di trasformazione che investono la famiglia non solo come istituzione ma soprattutto come comunità educativa. Si delinea, così, la necessità di comprendere queste trasformazioni mediante la riflessione sulle dinamiche che le determinano e si propone la pratica della consulenza pedagogica come supporto ai processi di trasformazione che i genitori si trovano a dover vivere in quanto adulti in apprendimento con responsabilità educativa. Si risponde, in questo senso, a una delle sfide più urgenti con le quali la pedagogia è chiamata a confrontarsi – il ripensamento dell’assetto familiare nel segno di una formazione alla genitorialità pedagogicamente responsabile – e lo si fa ricorrendo al lavoro pedagogico sulla memoria genitoriale (e sulla memoria familiare, in cui si originano e si conservano le forme della genitorialità), declinato nella prospettiva di una formazione dialogica che fa uso dell’approccio autobiografico e di strumenti narrativi per supportare la formazione di genitori critici e riflessivi.

Memorie familiari e genitorialità in trasformazione: raccontare le pedagogie della famiglia

Perillo P
2017

Abstract

Il contributo affronta il tema delle memorie familiari dal punto di vista della pedagogia delle famiglie, focalizzando l’attenzione sulla genitorialità come processo di apprendimento continuo. Le memorie familiari sono il frutto dei processi di trasformazione che investono la famiglia non solo come istituzione ma soprattutto come comunità educativa. Si delinea, così, la necessità di comprendere queste trasformazioni mediante la riflessione sulle dinamiche che le determinano e si propone la pratica della consulenza pedagogica come supporto ai processi di trasformazione che i genitori si trovano a dover vivere in quanto adulti in apprendimento con responsabilità educativa. Si risponde, in questo senso, a una delle sfide più urgenti con le quali la pedagogia è chiamata a confrontarsi – il ripensamento dell’assetto familiare nel segno di una formazione alla genitorialità pedagogicamente responsabile – e lo si fa ricorrendo al lavoro pedagogico sulla memoria genitoriale (e sulla memoria familiare, in cui si originano e si conservano le forme della genitorialità), declinato nella prospettiva di una formazione dialogica che fa uso dell’approccio autobiografico e di strumenti narrativi per supportare la formazione di genitori critici e riflessivi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/1975
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact