L'articolo si concentra sulla ridefinizione della governance europea alla luce della cooperazione territoriale, che ha assunto una valenza determinante nello sviluppo della coesione socio-economica in seno al contesto comunitario. L'approccio place-based serve a garantire un giusto equilibrio tra la strategia complessiva dell'UE e le sfide locali, necessario a superare gli svantaggi strutturali che ostacolano lo sviluppo delle regioni europee. È venuta, così, a delinearsi in Europa una governance caratterizzata da una molteplicità di livelli, che interagiscono e che ben si adattano al bilanciamento tra unità e diversità, indispensabile per il buon funzionamento del sistema comunitario. Un tale approccio genera quel complesso di relazioni suscettibili di introdurre forme innovative di partenariato che fanno leva sulle risorse umane presenti nei territori, quali fattori generatori di un cambiamento verso policy di risultato. L'individuazione delle potenzialità dei territori diviene, quindi, funzionale al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sociale in tutta l'area europea, che nel Trattato sull'UE trovano la loro genesi nel principio di sussidiarietà destinato a valorizzare le potenzialità che la dimensione territoriale esprime.

L’IMPLEMENTAZIONE DEI MECCANISMI DI PROSSIMITÀ NELL’UNIONE EUROPEA

Bianca Maria Farina
2020

Abstract

L'articolo si concentra sulla ridefinizione della governance europea alla luce della cooperazione territoriale, che ha assunto una valenza determinante nello sviluppo della coesione socio-economica in seno al contesto comunitario. L'approccio place-based serve a garantire un giusto equilibrio tra la strategia complessiva dell'UE e le sfide locali, necessario a superare gli svantaggi strutturali che ostacolano lo sviluppo delle regioni europee. È venuta, così, a delinearsi in Europa una governance caratterizzata da una molteplicità di livelli, che interagiscono e che ben si adattano al bilanciamento tra unità e diversità, indispensabile per il buon funzionamento del sistema comunitario. Un tale approccio genera quel complesso di relazioni suscettibili di introdurre forme innovative di partenariato che fanno leva sulle risorse umane presenti nei territori, quali fattori generatori di un cambiamento verso policy di risultato. L'individuazione delle potenzialità dei territori diviene, quindi, funzionale al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sociale in tutta l'area europea, che nel Trattato sull'UE trovano la loro genesi nel principio di sussidiarietà destinato a valorizzare le potenzialità che la dimensione territoriale esprime.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/20693
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact