La repentina diffusione delle monete virtuali solleva da tempo molte preoccupazioni circa un eventuale utilizzo delle stesse a fini di riciclaggio. Proprio per far fronte a questi rischi, il legislatore ha da tempo elaborato una serie di obblighi per gli operatori in cryptocurrency. Il lavoro affronta questo aspetto, soprattutto al fine di comprendere se l’attuale normativa antiriciclaggio sia sufficiente oppure se necessiti di correttivi.

Gli obblighi antiriciclaggio degli operatori in moneta virtuale: verso l’autocertificazione per gli utenti della blockchain?

Sicignano Gaspare Jucan
2020

Abstract

La repentina diffusione delle monete virtuali solleva da tempo molte preoccupazioni circa un eventuale utilizzo delle stesse a fini di riciclaggio. Proprio per far fronte a questi rischi, il legislatore ha da tempo elaborato una serie di obblighi per gli operatori in cryptocurrency. Il lavoro affronta questo aspetto, soprattutto al fine di comprendere se l’attuale normativa antiriciclaggio sia sufficiente oppure se necessiti di correttivi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/21738
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact