I disturbi comportamentali in età infantile sono riconosciuti come dei fattori di rischio significativo per le problematiche adolescenziali di natura sociale e psicologica. Per tale motivo sono necessari degli studi di rilevazione precoce dei disturbi comportamentali nei bambini. Il presente studio ha come obiettivo l’individuazione di uno strumento di screening rapido, per rilevare i disturbi comportamentali nei bambini e per ottenere una stima dell’incidenza di tali disturbi nella popolazione esaminata e la loro relazione con alcuni fattori quali l’età e il sesso. I risultati hanno mostrato che l’incidenza dei problemi comportamentali rilevati nella popolazione osservata risulta pari al 20,6%. Il nostro studio ha confermato il dato presente in letteratura, secondo cui i maschi presentano il doppio delle probabilità rispetto alle femmine di sviluppare dei disturbi del comportamento. L’età e la classe frequentata non sembrano essere delle variabili significative nello sviluppo di tali disturbi.

Soggetti a rischio di disturbi del comportamento: studio di una popolazione di bambini di età compresa tra i 6 e 10 anni

Antonella Gritti
;
Gennaro Catone
2021

Abstract

I disturbi comportamentali in età infantile sono riconosciuti come dei fattori di rischio significativo per le problematiche adolescenziali di natura sociale e psicologica. Per tale motivo sono necessari degli studi di rilevazione precoce dei disturbi comportamentali nei bambini. Il presente studio ha come obiettivo l’individuazione di uno strumento di screening rapido, per rilevare i disturbi comportamentali nei bambini e per ottenere una stima dell’incidenza di tali disturbi nella popolazione esaminata e la loro relazione con alcuni fattori quali l’età e il sesso. I risultati hanno mostrato che l’incidenza dei problemi comportamentali rilevati nella popolazione osservata risulta pari al 20,6%. Il nostro studio ha confermato il dato presente in letteratura, secondo cui i maschi presentano il doppio delle probabilità rispetto alle femmine di sviluppare dei disturbi del comportamento. L’età e la classe frequentata non sembrano essere delle variabili significative nello sviluppo di tali disturbi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/23931
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact