The paper analyzes, in the framework of a wider survey about the certainty of punischment, the use of leniency programs in competition law, which, in principle, proposes an alternative qualification, administrative or criminal, for antitrust infringements and sanctions. The use of leniency in antitrust law presents critical issues similar to those emerging in the event of negotiation of the criminal sanctions.

Il contributo, nel quadro di una più ampia indagine sulla certezza della pena, propone delle riflessioni sull’impiego dei programmi di clemenza nel diritto della concorrenza, sistema che, in linea astratta, propone un’alternativa tra una qualificazione amministrativa o penale degli illeciti antitrust e delle relative sanzioni. L’impiego della clemenza nel diritto antitrust presenta profili di criticità affini a quelli emergenti nelle ipotesi di negoziazione delle sanzioni penali.

DROIT PUNITIF ET VALEUR DE LA CERTITUDE. LE CAS DE LA CLEMENCE DANS LE CADRE DU DROIT DE LA CONCURRENCE

ACOCELLA Carla
2011

Abstract

Il contributo, nel quadro di una più ampia indagine sulla certezza della pena, propone delle riflessioni sull’impiego dei programmi di clemenza nel diritto della concorrenza, sistema che, in linea astratta, propone un’alternativa tra una qualificazione amministrativa o penale degli illeciti antitrust e delle relative sanzioni. L’impiego della clemenza nel diritto antitrust presenta profili di criticità affini a quelli emergenti nelle ipotesi di negoziazione delle sanzioni penali.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/2499
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact