L'articolo rende nota un'importante pala d'altare del Casolani, attualmente custodita nella zona della clausura del convento napoletano di San Domenico Maggiore. Il dipinto, ricordato dall'Ugurgieri Azzolini nel 1649, era sfuggito agli studi. Della composizione, appartenuta alla cappella Brancaccio, vengono recuperati due studi preparatori, conservati presso la Pinacoteca Nazionale e la Biblioteca Comunale di Siena.

Una pala napoletana di Alessandro Casolani: il “Sant’Alfonso quando riceve l’habito sacerdotale dalla Madonna”

De Mieri S
2015

Abstract

L'articolo rende nota un'importante pala d'altare del Casolani, attualmente custodita nella zona della clausura del convento napoletano di San Domenico Maggiore. Il dipinto, ricordato dall'Ugurgieri Azzolini nel 1649, era sfuggito agli studi. Della composizione, appartenuta alla cappella Brancaccio, vengono recuperati due studi preparatori, conservati presso la Pinacoteca Nazionale e la Biblioteca Comunale di Siena.
Napoli
Siena
Domenicani
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/25016
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact