The paper intends to investigate the sources of the very concept of charisma in Max Weber, starting from some polemical readings made by Carl Schmitt. Aside from theologian Karl Holl, particular at- tention is devoted to Protestant jurist Rudolf Sohm and to his masterwork Kirchenrecht (1892). Weber started to read it attentively in 1909, at the beginning of his project called Economy and Society , In the writings that make the most of this posthumous work that he never really ended, charisma is meant as the no n - juridical key for official and hierarchic organizations – Roman Church may not be the only good example: charisma creates concrete social associations elsewhere. Gradually, such organizations get more and more legal, as long as they lose their ‘extraordi nary’ traits. The analysis will show how obedience and recognition are originally created by charisma and how they structure the ties that bind the followers to their leader, a hero, a prophet, or similar charismatic personalities. Being originally anti - ec onomic, anti - institutional, charisma gets to be gradually objectified in a legal order provided with specific economical traits. In its last part, the paper analyses the famous conference Max Weber held in Munich in 1919, Politics as Vocation . Politics is identified as the intersection between charisma and bureaucracy, in the handling of the relationship between the two elements of devotion to the leader and the cause (what he calls the ‘demon’) and the party machine .

Il contributo, sfruttando alcune letture polemiche di Carl Schmitt, si propone di indagare le fonti del concetto di carisma in Max Weber, rivolgendo particolare attenzione, oltre al teologo Karl Holl, al giu- rista protestante Rudolf Sohm e alla sua opera Ki rchenrecht (1892), che da Weber fu approfondita agli albori del progetto di scrittura di Economia e società , a partire dal 1909. Negli scritti del lascito di quest’opera, il carisma diventa il perno non giuridico di un’organizzazione ufficiale e gerarchica – dalla Chiesa la casistica si allarga a numerose formazioni sociali – che assume tratti giuridici sempre più spiccati man mano che perde il suo tratto straordinario, che aveva originariamente creato obbedienza e riconoscimento nel seguito di un capo, sia questo un eroe, un profeta o un’altra figura carismatica. Originariamente anti - economico, anti - istituzionale, il carisma si oggettiva gradualmente in un ordina- mento giuridico dalle spiccate valenze economiche. Nella parte finale viene analizzato un aspett o della conferenza di Monaco Politica come professione (1919), dove la politica viene individuata precisamente nell’intersezione tra il carisma e la burocrazia, nella gestione del rapporto tra la dedizione al capo e alla causa (quel che chiama il ‘demone’) e l’organizzazione della macchina partitica .

Carisma e demoni. Fonti ed effetti di un concetto politico

Palma Massimo
2020

Abstract

Il contributo, sfruttando alcune letture polemiche di Carl Schmitt, si propone di indagare le fonti del concetto di carisma in Max Weber, rivolgendo particolare attenzione, oltre al teologo Karl Holl, al giu- rista protestante Rudolf Sohm e alla sua opera Ki rchenrecht (1892), che da Weber fu approfondita agli albori del progetto di scrittura di Economia e società , a partire dal 1909. Negli scritti del lascito di quest’opera, il carisma diventa il perno non giuridico di un’organizzazione ufficiale e gerarchica – dalla Chiesa la casistica si allarga a numerose formazioni sociali – che assume tratti giuridici sempre più spiccati man mano che perde il suo tratto straordinario, che aveva originariamente creato obbedienza e riconoscimento nel seguito di un capo, sia questo un eroe, un profeta o un’altra figura carismatica. Originariamente anti - economico, anti - istituzionale, il carisma si oggettiva gradualmente in un ordina- mento giuridico dalle spiccate valenze economiche. Nella parte finale viene analizzato un aspett o della conferenza di Monaco Politica come professione (1919), dove la politica viene individuata precisamente nell’intersezione tra il carisma e la burocrazia, nella gestione del rapporto tra la dedizione al capo e alla causa (quel che chiama il ‘demone’) e l’organizzazione della macchina partitica .
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12570/19430
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact